Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Registra Cancella
Credits

Arcidiocesi di Brindisi - Ostuni


Giubileo della Misericordia

Nel 450° Anniversario dalla nascita
di Santa Maria Maddalena De’ Pazzi
a cui è dedicato il Monastero
il Santo Padre Francesco ha concesso,
con bolla della Penitenzieria Apostolica
dell’8 Gennaio 2016,
che questa Chiesa sia tra i luoghi
dove è possibile lucrare l’indulgenza Plenaria
dal

2 Febbraio al 20 Novembre 2016



PREGHIERA


Signore Gesù Cristo,
tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste,
e ci hai detto che chi vede te vede Lui.
Mostraci il tuo volto e saremo salvi.
Il tuo sguardo pieno di amore liberò Zaccheo e Matteo dalla schiavitù del denaro;
l'adultera e la Maddalena dal porre la felicità solo in una creatura;
fece piangere Pietro dopo il tradimento,
e assicurò il Paradiso al ladrone pentito.
Fa' che ognuno di noi ascolti come rivolta a sé la parola che dicesti alla samaritana: Se tu conoscessi il dono di Dio!

Tu sei il volto visibile del Padre invisibile,
del Dio che manifesta la sua onnipotenza soprattutto con il perdono e la misericordia: fa' che la Chiesa sia nel mondo il volto visibile di Te, suo Signore, risorto e nella gloria. Hai voluto che i tuoi ministri fossero anch'essi rivestiti di debolezza per sentire giusta compassione per quelli che sono nell'ignoranza e nell'errore; fa' che chiunque si accosti a uno di loro si senta atteso, amato e perdonato da Dio.

Manda il tuo Spirito e consacraci tutti con la sua unzione
perché il Giubileo della Misericordia sia un anno di grazia del Signore
e la sua Chiesa con rinnovato entusiasmo possa portare ai poveri il lieto messaggio,
proclamare ai prigionieri e agli oppressi la libertà e ai ciechi restituire la vista.

Lo chiediamo per intercessione di Maria Madre della Misericordia a te che vivi e regni con il Padre e lo Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen
(Papa Francesco)

Maria Porta della Misericordia prega per noi
Santa Maria Maddalena prega per noi

In Primo Piano

Apertura Porta Santa

domenica 13 marzo 2016
Apertura Porta SantaCon Decreto della Penitenzieria Apostolica dello scorso 8 Gennaio papa Francesco ha concesso che la Chiesa delle Carmelitane di Ostuni, in Contrada Campanile, divenisse luogo in cui "le monache e le persone vicine alla comunità monastica" possano accogliere " l'indulgenza Plenaria giubilare...se...in sintonia con le finalità dell'anno Santo della Misericordia visiteranno in forma di pellegrinaggio la stessa chiesa conventuale". E' senza dubbio, un grande dono per le monache carmelitane che ricordano in questo 450° anniversario della nascita di Santa Maria Maddalena De' Pazzi a cui è intitolato il Monastero ostunese; è anche un grande dono per la comunità ecclesiale della città e per l'intera Chiesa locale di Brindisi - Ostuni. Il 2 Febbraio, giorno indicato dal decreto della Penitenzieria , le monache e un numerosissimo gruppo di fedeli si è ritrovato nell'atrio del monastero per dare inizio all'esperienza giubilare. Al canto del Veni Creator, al lume della candela, un breve pellegrinaggio, preceduto dal Libro dei Vangeli, si è mosso verso la porta della Chiesa. Qui il cappellano del monastero, don Franco Blasi, dopo aver aperto la porta, ha mostrato all'assemblea il Libro dei Vangeli per indicare che è Cristo la gioiosa notizia della Misericordia di Dio; subito dopo, prima che si entrasse in Chiesa, la priora del monastero, suor Daniela De Nitto ed un'altra monaca hanno...

Altre notizie

La Venerabile Rosa Maria Serio

lunedì 11 agosto 2014
La Venerabile Rosa Maria SerioIl 6 Agosto del 1674 nasceva ad Ostuni la secondogenita di Antonio Serio e Francesca Spennati: si chiama Romana, ma presto, all'età di sedici anni, entrerà al Carmelo di Fasano, prendendo il nome di Suor Rosa Maria di S. Antonio. Questa semplice ed umile suora, comincerà ben presto a distinguersi per i doni soprannaturali che il suo Sposo le elargirà a piene mani. Ma la sua santità non si evince solo da questa grazie mistiche, ma soprattutto per le sue virtù eroiche che lei eserciterà negli uffici comunitari; particolarmente ricordiamo i suoi lunghi 18 anni di priorato. Da questo monastero, il 15 Ottobre 1730, partirono le fondatrici del nostro Ca...

Ultime foto